cover-aepls.jpg_product_product_product_product_product_product
30,00 €

La Copertura delle Leggi di Spesa nel Contesto della Costituzionalizzazione dell’Equilibrio di Bilancio

Pages
186
ISBN
978-960-87611-8-6
2013 / No. 7
Digital Edition

INDICE
1. INTRODUZIONE: LA RIFORMA TRA OBBLIGO DI COPERTURA FINANZIARIA E LIMITI ALLA SOVRANITÀ DI SPESA
1.1. La revisione dell'art. 81 della Costituzione nel quadro delle esigenze "europee" di equilibrio di bilancio
1.2. L'obbligo di copertura come limite - interno - alla sovranità finanziaria

2. L'ORIGINE DELL'OBBLIGO COSTITUZIONALE DI COPERTURA FINANZIARIA NELL'ORDINAMENTO ITALIANO
2.1. La scelta a favore dell'onere procedurale per il legislatore in luogo dell'iniziativa finanziaria riservata al Governo
2.2. Le ragioni tecniche dei modelli di contenimento della sovranità finanziaria del Parlamento
2.3. Punti di forza e di debolezza del modello ad iniziativa finanziaria riservata e di quello ad obbligo di copertura
2.4. La discussione in Assemblea costituente circa l'opportunità di limitare la sovranità del Parlamento accogliendo lo strumento dell'obbligo di copertura
2.5. La struttura della disposizione costituzionale e la connessione con il "valore" dell'equilibrio di bilancio

3. STRUTTURA E NATURA DELL'OBBLIGO DI COPERTURA FINANZIARIA PREVISTO AL CO. IV DELL'ART. 81 DELLA COSTITUZIONE
3.1. Il contesto di riferimento della norma nel quadro delle altre disposizioni dell'art. 81; la connessione con il bilancio quale legge meramente formale
3.2. Le interpretazioni dell'obbligo di copertura delle leggi di spesa in connessione con la funzione servente al bilancio di previsione e con il valore dell'equilibrio di bilancio
3.3. L'interpretazione intermedia seguita dalla Corte costituzionale e le sue conseguenze
3.3.1. L'incidenza dell'obbligo costituzionale di copertura finanziaria in riferimento alle spese emergenti negli esercizi futuri
3.3.2. La quantificazione degli oneri finanziari delle leggi di spesa e la natura del sindacato della Corte sulle clausole di copertura
3.3.3. Il carattere indeterminato e prognostico delle coperture e le conseguenze in sede di giudizio di legittimità costituzionale

4. IL CONTESTO ATTUATIVO DELL'ART. 81, CO. IV, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE SOLUZIONI DI CONTABILITÀ PUBBLICA DIRETTE ALLA TUTELA DELL'EQUILIBRIO DI BILANCIO
4.1. La riferibilità a soluzioni contabili e a fondi in bilancio al fine di soddisfare l'obbligo di copertura finanziaria delle leggi di spesa
4.2. L'impiego di soluzioni contabili a fini potenzialmente elusivi dell'obbligo costituzionale di copertura finanziaria
4.3. La "correzione" delle carenze del co. IV nella legislazione ordinaria di contabilità pubblica: dal bilanciamento tra esigenze di spesa e di equilibrio finanziario alla prevalenza della stabilità dei conti

5. IL NUOVO CONTESTO DELL'OBBLIGO DI COPERTURA FINANZIARIA NEL QUADRO DELLE ESIGENZE EUROPEE DI EQUILIBRIO DI BILANCIO
5.1. Il valore dell'equilibrio di bilancio nel contesto precedente alla riforma; criticità del ruolo ad esso solo parzialmente servente svolto dall'obbligo di copertura finanziaria e ragioni del mancato accoglimento del principio del pareggio
5.2. Le esigenze europee che hanno portato alla revisione dell'art. 81; l'esperienza costituzionale tedesca
5.3. Le esigenze europee che hanno portato alla revisione dell'art. 81; la normativa dell'Unione europea adottata per fronteggiare la crisi finanziaria dell'eurozona
5.4. La revisione dell'art. 81 della Costituzione italiana
5.5. Il nuovo contesto di riferimento dell'obbligo di copertura delle leggi di spesa in connessione con la natura sostanziale della legge di bilancio
5.6. La portata delle nuove disposizioni costituzionali in materia di obbligo di copertura finanziaria delle leggi di spesa, ex art. 81, co. III, novellato

6. CONCLUSIONI: IL RAPPORTO TRA LEGGE DI BILANCIO E LEGGI DI SPESA ALLA LUCE DELLE ESIGENZE DI EQUILIBRIO E A LIMITAZIONE DELLA SOVRANITÀ FINANZIARIA

BIBLIOGRAFIA

Author in Publications

Other Articles from the same Issue