ARTICLE
22_276.jpg
5,00 €

Constitutional Law / Droit constitutionnel 2009 Italy / Italie

Pages
20
2010 / Vol. 22, No. 2, (76)
Digital Edition

Constitutional Law / Droit constitutionnel

gennaio - dicembre 2009

Italy / Italie

Chiara Martini

Dottore di ricerca in Diritto pubblico dell’economia
presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

Francesca Tedde

Dottoranda di ricerca in Diritto Amministrativo,
nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”

 

The period hereby examined (2009) was very hard for Italy and its institutions, due to the effects of the global financial crisis on which the government’s action, led by Silvio Berlusconi, has been focused. In terms of reforms, the most important action is the approval of the law on fiscal federalism. In the political context, the Euro­pean and administrative elections which were held during the year have confirmed a strong majority in support of the centre-right government in office. On the con­trary, the opposition suffers the difficulties of the main party of the centre-left, weakened by a sharp internal debate on the model of the party and the opposition to achieve. As for institutional relations, there have been several moments of bitter conflict between majority and opposition, which have also involved the guarantee insti­tu­tions in the country, namely the President of the Republic and the Constitu­tional Court.

Il 2009 è stato un anno molto impegnativo per il Paese e per le istituzioni, un anno do­minato dalle ricadute della crisi finanziaria ed economica globale, sulle quali si è concentrata l’azione del quarto governo guidato da Silvio Berlusconi. In tema di riforme, l’intervento più rilevante è rappresentato dall’approvazione della legge sul federalismo fiscale. In relazione al quadro politico, le elezioni europee e quelle am­mi­nistrative che si sono svolte durante l’anno hanno confermato una solida mag­gio­ranza a sostegno del governo del centro-destra in carica, mentre l’opposizione sconta le difficoltà del principale partito di centro-sinistra, indebolito da un forte di­battito interno sul modello di partito e di opposizione da realizzare. Per quanto ri­guar­da le relazioni istituzionali, si segnalano diversi momenti di aspra conflittualità tra maggioranza e opposizione, che hanno altresì coinvolto gli istituti di garanzia nel Paese, ossia il Presidente della repubblica e la Corte costituzionale.

Other Articles from the same Issue